Budapest

La Parigi dell'Europa Orientale vi lascerà a bocca aperta! Provare per credere!
Cosa Troverai: 

Difficile sintetizzare in poche righe quello che si può trovare in una città come Budapest: troppo spesso sottovalutata dai viaggiatori europei (che sono ben felici di ricredersi, al ritorno dai loro viaggi nella "Parigi dell'Est"), la capitale ungherese è il posto ideale per piacevoli passeggiate all'aperto, tra ampi viali, verdissimi parchi e le armoniose architetture che si affacciano sul Danubio. Sempre più vivace la vita notturna, che spazia dall'opera al teatro, dai nightclubs ai balletti, fino alle discoteche, tra le più cool d'Europa. E se avete fatto nottata a ballare e non riuscite nemmeno ad uscire dalla vostra stanza d'albergo non preoccupatevi: fatevi trascinare in uno dei meravigliosi bagni termali presenti a Budapest (ingresso tassativamente vietato ai bambini!) e abbinateci un bel massaggio, vi rimetterà al mondo! Un'ultima nota per la cucina ungherese: sarà una piacevolissima sorpresa! Il tutto a prezzi non più economici come un tempo, ma di certo inferiori alla media europea.


Stazioni ferroviarie

Budapest ha tre grandi stazioni dislocate in diverse parti della città: per comodità le chiameremo "stazione occidentale (KELETI), "stazione orientale" (NYUGATI) e "stazione meridionale" (DELI). Dalla prima partono e arrivano i treni per le principali destinazioni internazionali tra cui Polonia, Germania, Romania e Repubblica Ceca; dalla seconda partono invece i treni interni diretti ad est e a sud del paese, mentre la "Dèli" serve principalmente le linee nazionali ed internazionali dirette a sud dell'Ungheria, incluse anche Vienna e Graz. La compagnia ferroviaria di stato è la Magyar Allamvasutak, che troverete molto spesso indicata con la sua abbreviazione, MAV. Sul sito internet www.mav.hu , disponibile anche in inglese e tedesco, potrete trovare tutte le informazioni che cercate su itinerari, tratte e orari. Bagni e depositi bagagli (armadietti o personale in "carne e ossa" che sorveglierà i vostri zainoni per pochi euro) sono presenti in tutte e tre le stazioni.

Budapest costituisce uno dei snodi fondamentali per l’ingresso nei paesi dell’Europa dell’Est. Non a caso qui ferma il treno notturno che da Vienna raggiunge Bucarest. Questo treno, come molti altri che attraversano i paesi dell’Est, in passato era oggetto di fenomeni di microcriminalità nei confronti di turisti (prevalentemente furtarelli, specie quando ci si addormentava). Ad oggi possiamo dire che la situazione è nettamente migliorata: le carrozze cuccette sono spesso provviste di catene e lucchetti che consentono  letteralmente di sprangarle nel corso della notte, onde evitare che qualche malintenzionato metta piede sulla carrozza. Inoltre un responsabile di vettura rimane sempre vigile nel corso del viaggio. In base a queste considerazioni, se temete per la vostra sicurezza viaggiando sui posti a sedere standard, noi vi consigliamo la soluzione cuccette, che ci ha fatto un’ottima impressione! In ogni caso la sicurezza sui treni a lunga percorrenza che escono dai confini ungheresi è nettamente migliorata nel corso degli anni.


Torna su

Informazioni sui treni

Ungheria

In Ungheria le ferrovie sono gestite dalla Magyar Államvasutak (sigla sui vagoni MÁV, sito www.mav.hu).

Treni nazionali:

  • Intercity (IC), prenotazione obbligatoria € 2 per tutte le classi
  • Eurocity (EC) sulle tratte nazionali, prenotazione possibile ma non obbligatoria (€ 1,50  per tutte le classi).
  • IP (InterPici), prenotazione obbligatoria € 0,50 per tutte le classi
  • Expressz, treni estivi con prenotazione obbligatoria

Treni internazionali: Eurocity, prenotazione obbligatoria.


Torna su

Dove trovare info utili

Sul sito www.budapestinfo.hu (disponibile in inglese e tedesco, oltre che in ungherese) troverete informazioni dettagliate ed aggiornate per rendere il più semplice possibile la vostra permanenza in Ungheria. Ci sono diversi uffici turistici dislocati a Pest (la città si divide idealmente in due parti: Buda, situata sulla sponda occidentale del Danubio, e Pest appunto, che si trova sulla sponda orientale) e ce ne sono ben tre anche all'interno dell'aeroporto: tutti vi forniranno mappe e depliants gratuiti. Sul sito appena citato c'è anche un numero di telefono che fornisce assistenza ai viaggiatori: questo è il numero +36 1 438-8080, ma non sappiamo come stiano messi ad inglese ed italiano!

Una validissima alternativa per risparmiare un po' è la Budapest card, che da aprile 2013 ha i seguenti prezzi:

  • 24-hour Budapest Card / 4.500 HUF/17 EUR
  • 48-hour Budapest Card / 7.500 HUF/28 EUR
  • 72-hour Budapest Card / 8.900 HUF/33 EUR

 

Questa card vi garantisce l'accesso gratuito su tutti i mezzi di trasporto urbano (metropolitane, bus, tram) , un paio di tour guidati a piedi per la città (in inglese), l'entrata gratuita ai bagni di St. Lucaks (delle terme fichissime, ne parleremo più avanti!) e in 7 musei della città, più diversi sconti che variano dal 10% al 40% sui biglietti per altre varie attrazioni e servizi della città (terme, ristoranti, musei, eventi ecc). Se acquistate la Budapest card direttamente dal sito www.budapestinfo.hu riceverete un'ulteriore 5% di sconto.


Torna su

Aeroporti

L'aeroporto internazione della città è il Ferihegy, suddiviso in tre terminal principali: il terminal 1 è quello dedicato alle compagnie low cost, il 2 è quello in cui partono e atterrano i voli provenienti dai paesi dell'area Shengen, mentre il terzo terminal (denominato 2B) è quello per i voli internazionali ed extra UE. Quest'ultimo è l'unico dei tre a disporre di un deposito bagagli, tenetelo a mente! Tutte le informazioni sullo stato dei voli e sugli orari possono essere trovate sul sito www.bud.hu.

L'aeroporto dista circa una ventina di km dal centro città: le alternative più comode per raggiungerlo sono il treno (la stazione ferroviaria si trova nei pressi del terminal 1 - il viaggio dura circa 40 minuti al costo di circa 1 euro) o il bus 200E, che raggiunge il capolinea Kőbánya-Kispest della linea 3 della metropolitana, con cui poi potrete raggiungere la vostra destinazione d'interesse.

Di gran lunga più comodi - ma anche molto più cari - i pulmini 9 posti della compagnia Budapest Airport Minibusz: per 2900 fiorini solo andata o 4900 fiorini andata/ritorno (circa 10 o 16 euro, con il ritorno utilizzabile entro 6 mesi) vi lasceranno in qualsiasi indirizzo lo desideriate purchè all'interno della città. Informazioni e prenotazioni su www.airportshuttle.hu.


Torna su

Stazioni degli autobus, navi e altri mezzi

La stazione principale degli autobus è Nepliget, che si trova a Pest ed è facilmente raggiungibile con la linea 3 della metropolitana, fermata Nèpliget. Tutti i pullman e gli autobus nazionali ed internazionali arrivano e partono da questa stazione. Qui troverete le linee della famosa Eurolines (www.eurolines.com), rappresentate dal vettore ungherese Volanbusz, che collega l'Ungheria a moltissimi paesi europei tra cui Austria, Belgio, Bulgaria, Repubblica ceca, Croazia, Polonia, ma anche Francia, Danimarca, Norvegia, Italia, Svezia e Ucraina. Il tutto a tariffe anche abbastanza convenienti, se prenotate con il giusto anticipo. Tutte le informazioni possono essere trovate su www.volanbusz.hu, sito da cui è anche possibile prenotare i biglietti online. Alla stazione di Nèpliget è presente al piano inferiore un comodo deposito bagagli (fin qui nessuno si è mai lamentato!)

Per raggiungere le destinazioni ad est della capitale c'è invece la stazione Stadionok, anch'essa raggiungibile con la linea 3 della metropolitana, fermata "Stadionok" (sì, agli Ungheresi piacciono le cose facili, per fortuna!). Biglietteria e deposito bagagli si trovano al piano terra.

Etele tèr, piccola stazione che si trova a Buda, sulla sponda occidentale del Danubio, collega Budapest alla parte sud dell'Ungheria.


Torna su

Itinerari in bici e piste ciclabili

Attualmente le piste ciclabili di Budapest ammontano - km più, km meno - a circa 300 km. Se siete abituati agli standard italiani, vi sentirete in paradiso: chi sceglie le due ruote viene sempre rispettato e visto di buon occhio dalla gente del posto. Se invece conoscete gli standard europei, in particolare del nord del continente, beh, Budapest ha ancora tanta strada da fare! Ma almeno ci sono piccoli segnali che lasciano ben sperare.  Il parco cittadino e le colline di Buda (se siete allenati, si raggiungono i 500 mt di altezza!) sono posti ideali per andare in bici: considerati il luogo di svago cittadino per eccellenza, sono perfetti per una scampagnata o una gita fuori porta, con i loro sentieri, percorsi e panorami mozzafiato. Un consiglio: portate sempre con voi un lucchetto per quando parcheggerete la vostra due-ruote. Non si sa mai!


Torna su

Trasporto locale (bus, tram, metro etc.)

La maggior parte dei visitatori di Budapest sceglie di visitarla a piedi, e salire solo di tanto in tanto su un tram o un vagone (alcuni davvero pittoreschi e caratteristici, in legno stile "baita di montagna"!) della metropolitana. Budapest ha una fitta rete di trasporti che, stando alle testimonianze di quelli che ci sono stati di recente, funziona anche piuttosto bene. Le linee della metropolitana sono 3, distinguibili da numeri e colori: la M1 è la linea rossa, la M2 la linea gialla e la M3 la linea blu. Il punto di interscambio tra le tre linee è Deak Tèr, in pieno dentro città. Le tre linee metropolitane sono attive dalle 4.30 la mattina, fino alle 23.30, tutti i giorni. La compagnia che le gestisce è la BKV, sul cui sito www.bkv.hu - in ungherese e inglese - potrete trovare mappe e informazioni utili. In quasi tutte le stazioni è possibile acquistare i biglietti (biglietterie o distributori automatici) e un singolo ticket ha validità su qualsiasi mezzo pubblico (bus-metro o tram). Il costo di una corsa è pari a 350 fiorini ungheresi (circa 1,15 euro). Per risparmiare ci sono i carnet da 10 ticket  (3000 fiorini, circa 10 euro) o le opzioni offerte dalla Budapest Card, che troverete nella sezione "dove trovare info utili". Ricordate di convalidare sempre il biglietto e conservarlo per tutta la durata del viaggio perchè molto spesso i controllori ungheresi vi aspetteranno all'uscita delle fermate della metropolitana, anzichè farvi visita in vagone!


Torna su

Quando andare, come vestirsi e clima

Difficile indicare una stagione "migliore" per visitare la capitale ungherese. Budapest è splendida in primavera, piena di vita e mai troppo calda in estate (anche a luglio ed agosto raramente si superano i 34-35 gradi di temperatura, anche se negli ultimi anni qualche picco di calura c’è stato), ma anche affascinante imbiancata nella stagione più fredda! A questo proposito, i mesi in cui il termometro può toccare anche i meno 10 gradi (raramente!) sono dicembre e gennaio, ma con sciarpa guanti e cappello si gira comunque che è una meraviglia! Se non sopportate la pioggia evitate maggio, giugno e novembre: di solito sono i mesi più piovosi!


Consigli generali

  • Dormire: Budapest si sta ritagliando un posticino sempre più importante come meta turistica scelta dai cittadini europei e negli ultimissimi anni ha incrementato non poco il flusso dei turisti provenienti da tutto il continente. Per questo – e per il fatto che la cosiddetta alta stagione si prolunga per tutto il corso dei 12 mesi con i soliti elevatissimi picchi durante il periodo di natale e quello estivo – consigliamo come sempre di prenotare in anticipo, ove possibile. Oltre ad ostelli , bad & breakfast e hotel di tutte le categorie va fatto un cenno agli appartamenti in affitto, che per una cifra per notte di poco superiore a quella che spendereste in un ostello garantiscono ottime sistemazioni anche in centro con una vera e propria casetta tutta per voi. Su questo sito troverete tante offerte interessanti a partire da 25 euro a notte https://www.airbnb.it/s/Budapest. Un consiglio, soprattutto per chi sceglie le sistemazioni più economiche tipo ostelli, campeggi ecc: portate sempre con voi i contanti perché molto spesso le carte di credito che  risultano ufficialmente accettate, poi concretamente non lo sono. Gli sportelli Atm sono comunque diffusi un po’ ovunque.
  • Mangiare: a Budapest troverete di tutto: dalla più raffinata cucina ungherese ed ebraica dei ristoranti più titolati, alle trattorie con agghiaccianti tovaglie a quadrettoni rosse sopravvissute al regime socialista (in cui però resterete stupiti dalle porzioni abbondanti) ai chioschi di Kebab, ai fast food fino ai tanti, tantissimi caffè dove potrete gustare una fetta di torta da leccarsi i baffi seduti su tavolini e sedie in ferro battuto. E dove, per fortuna, nessuno si sognerà di cacciarvi se decidete di restare per più di una mezz’ora prendendo “solo” un dolcetto e un caffè caldo – o forse abbiamo incontrato camerieri particolarmente gentili! Nonostante l’ascesa della capitale ungherese, i prezzi restano ancora un filo al di sotto della media europea. E per tutti gli interrailers doc che non possono farsi mancare la classica cena in compagnia per testare la cucina dell’ostello ( e prendere per la gola qualche turista nordica) ci sono supermercati sparsi un po’ ovunque: dagli internazionali “Spar”, alla catena Primia (aperti dal lunedì al venerdì fino alle 21, il sabato solitamente fino alle 18 e la domenica fino alle 16). Fame chimica alle tre del mattino? Nessun problema grazie ad ABC, la catena ungherese di supermercati aperta h24!

 


Torna su

Ostelli, campeggi e altri luoghi per dormire

Activity Hostel: consigliato soprattutto dai giovanissimi, questo ostello vanta un'ottima posizione per esplorare la città: si trova infatti a meno di 200 mt dalla splendida Basilica di Santa Stefano, a 800 mt dalle rive del Danubio e a meno di 2 km dal Castello di Buda e con la metro di Piazza Deàk a due passi. Con meno di 10 euro offre posti letto in dormitori da 6 o 8 posti (le stanze sono climatizzate), wifi gratuito e...l'ascensore! (che spesso a Budapest manca anche negli hotel a tre stelle!). Si trova in Andrassy Ut 1.2/7.

Home Made Hostel: coloratissimo ostello non lontano dalla stazione ferroviaria e dal tram di Nyugati, può accontentare sia chi sceglie la classica camerata (i prezzi variano dai  12 ai 13 euro a notte a seconda che si scelga quella da 6 o 4 posti letto) sia chi opta per la tranquillità di una camera doppia con bagno privato (19 euro a notte). Si vantano di non avere i letti a castello ma comodi (non ci mettiamo la mano sul fuoco!) lettoni, fanno servizio di lavanderia a pagamento e ogni martedì, giovedì e sabato organizzano un Bar tour per i pub di Budapest. Si trova in Teréz körút 22 e questo è il suo sito internet http://www.homemadehostel.com/

The Loft Hostel Budapest: situato sulle sponde del Danubio e ai primissimi posti su tutti i maggiori siti di indici di gradimento, questo ostello offre posti letto in camerate da 6 da 14 euro a notte e dispone anch'esso di alcune camere doppie con bagno in camera con prezzi che oscillano tra i 21 e i 23 euro a notte, a seconda che si tratti del weekend o di un giorno in mezzo alla settimana. Quello che ci ha colpito è che i gestori sono grandi amanti della cucina e - se contattati in anticipo - offrono notti gratuite in cambio di prodotti tipici come parmigiano italiano, birre dalla Repubblica Ceca o olive greche. Si trova in Veres Palne u. 19 e questo è il suo arancionissimo sito http://www.lofthostel.hu/

Treestyle hostel: Camere pulite,cucina, infinita fornitura di acqua calda, letti confortevoli, WIFI gratuito, una sala ben attrezzata e sale comuni e in 15 min a piedi si raggiunge ogni attrazione principale, comprese i bagni termali di szechenyi. http://www.italian.hostelworld.com/hosteldetails.php/Treestyle-Hostel/Budapest/57321

Locomotive Light Hostel: Ostello a poche decine di metri dalla stazione di Keleti, fa della cordialità del proprietario e dell’intimità della struttura i suoi pezzi forti. I prezzi per i dormitori variano da 10 a 14 euro, e vi potrà capitare di dormire in letti separati da una tenda di legno! Offre un’esperienza quantomeno singolare, anche per come è arredato. I servizi sono molti e puliti, i posti disponibili in alta stagione però pochi! Quanto alla posizione, la sua strategica vicinanza con la stazione di Keleti, lo pone però a circa 15 minuti a piedi dal Danubio, ma ci sono sempre i mezzi pubblici! Qui il sito: http://www.locomotive-hostel-budapest.com/index.html

All Central Hostel: se badate molto più alla sostanza che alla forma, questo è l'ostello che fa per voi: i posti letto in camerata partono da 5 euro, la posizione è ottima e c'è anche il wifi gratuito in tutta la struttura. L'indirizzo? Becsi u. 2 e c'è anche un sito in inglese e ungherese http://www.allcentral.hu/

Per chi invece preferisce la tranquillità ed i servizi di un hotel tre stelle posizionato a 50 mt dalla centralissima Vaci Utca, consigliamo il Pilvax City Hotel: carino, con camere spaziose, in zona pedonale, wifi gratuito e a due passi da uno splendido pub irlandese con buon cibo e musica dal vivo! Prezzi che si aggirano sui 36-40 euro a notte per camera doppia (18-20 euro a testa!)

Un suggerimento: vi conviene sempre prenotare ostelli e hotel cercando prima sui grandi siti di prenotazione di strutture ricettive, piuttosto che direttamente sui siti web degli stessi. Abbiamo riscontrato spesso tariffe scontate di un 20-25% a notte per posto letto/camera!


Torna su

Mangiare, dove e come (mercati, supermercati o alimentari)

Il nostro preferito  (ma perchè noi siamo interrailers fino al midollo) è il mitico Mercato centrale coperto di Budapest, che si trova sul lato di Pest, alla fine della via più trafficata (da pedoni in giro per lo shopping!) della città, la Vaci Utca. Il mercato è di ispirazione neogotica e vale la pena visitarlo anche solo per la sua imponente struttura architettonica, ma quel che è più importante è che si può mangiar bene spendendo poco! Al pianterreno ci sono vere e proprie bancarelle di generi alimentari, come carne, pane, dolci, pesce e il classico salame ungherese (il miglior souvenir che si possa acquistare di ritorno da un viaggio in Ungheria), mentre ai piani superiori con 10 euro potrete gustare stinco di maiale, salsicce, wurstel, goulash e i langos fritti (una specie di focaccia di pane fritta e condita con chipiùnehapiùnemetta!)...il tutto ovviamente affogato da buona birra ungherese!

Altri indirizzi utili per mangiare senza spendere troppo sono:

ristorante Menza (non fatevi ingannare dal nome, il posto è molto raffinato e tutt'altro che una "mensa"), a Pest in V Liszt Ferenc tèr 2: nei giorni feriali propongono menù fissi di due o tre portate a meno di 10 euro e la cucina ungherese è ottima!

Anna Cafè in Vaci Utca: torte e dolci strepitosi (il solo guardare il bancone vi farà venire l'acquolina!) a prezzi contenuti e tanti tavoli interni ed esterni dove sorseggiare calde (o fresche) bevande!

Sir Lancelot Knights': se cercate qualcosa di diverso questo è un ristorante medievale in cui si mangia con le mani (ci sono lavandini dislocati tra i tavoli per potersi sciacquare) e durante la cena sarete allietati da spettacoli di danza, mangiatori di fuoco e duelli con le spade. I prezzi sono leggermente altini ma le bistecche davvero ottime!


In generale

Con la sua superficie di poco più di 500 km2, Budapest è una città che si riesce a visitare più che bene con due o tre giorni, quattro se decidete di esplorarne anche i dintorni. La maggior parte delle attrazioni (parchi, musei, terme ecc) sono a brevissima distanza l'una dall'altra quindi se avete scelto una sistemazione abbastanza centrale, potrete raggiungere quasi tutto a piedi. Per tutto il resto la capillare rete di bus, tram e metro (la più antica dell'Europa continentale, vi consigliamo di farvi un giro perchè alcune stazioni hanno mantenuto la loro conformazione di fine 800 e risultano molto pittoresche) vi porterà ovunque, con una frequenza decisamente più elevata degli standard italiani (ma ci vuole molto poco, lo sappiamo, ahinoi!).

E poi..le terme! Ah, che meraviglia! Non fare un salto in un bagno termale a Budapest è come andare a Roma e non vedere il Colosseo, a Parigi senza vedere la Torre Eiffel, a Londra tralasciando il Big Ben, insomma DOVETE ANDARE! Tutto il territorio ungherese ed in particolare quello della capitale è costellato da sorgenti termali. Fin dall'antichità i Romani decisero di colonizzare la zona ad ovest del Danubio proprio per poter godere dei benefici delle acque termali e ancor oggi in diverse zone della città sono visibili le rovine delle terme costruite in quel periodo, anche se tutti i bagni termali presenti oggi in città risalgono prevalentemente al periodo turco, tra il 1541 e il 1686. Piscine, vasche più o meno calde vi rifocilleranno dopo le lunghe passeggiate affrontate per la visita della città e quasi ovunque potrete abbinarvi massaggi o trattamenti di benessere che vi rimetteranno letteralmente al mondo! Ah, per un relax a 360 gradi, nei bagni termali non possono entrare i bimbi! 


Torna su

Attrazioni, musei, parchi, negozi, locali, etc...

Visto che ne siamo innamorati, per prima cosa vi citiamo i bagni termali: che li preferiate con piscine ottagonali o rettangolari, ad accesso misto (uomini e donne insieme) oppure divise per uomini e donne, con acqua tiepida bollente o a temperatura ambiente, con saune o senza...dando un'occhiata a questi indirizzi troverete sicuramente quelli più congeniali a voi:

Bagni Gellért: http://www.gellertbath.com/index.it.php

Terme Lukácshttp://www.lukacsbath.com/ 

Bagni Széchenyi: http://www.szechenyifurdo.hu/

Bagni Kiraly: http://www.budapestgyogyfurdoi.hu/

 

Dopo esservi coccolati per bene potete dare inizio alla scarpinata! Cosa c'è da vedere a Budapest? Vi facciamo una lista dei suoi principali siti di interesse:

Basilica di Santo Stefano: si trova a Pest ma potrete scorgerla da gran parte della città vista la sua imponenza. Iniziata nel 1850 e terminata nel 1905 è la chiesa più grande della capitale ungherese e riesce ad ospitare fino a 8.500 fedeli. Merita una visita.

Castello di Buda: enorme, suggestivo, meraviglioso: al suo interno si trovano musei, piazze, fontane, chiese e persino un teatro. Ma nulla è paragonabile alla vista che vi si prospetterà davanti: il Danubio in tutta la sua bellezza vi lascerà a bocca aperta

Grande Sinagoga: eretta ovviamente all'interno del ghetto ebraico di Budapest, è la sinagoga più grande d'Europa, in grado di ospitare fino a 3000 persone. In tutta la città e soprattutto in alcuni angoli fuori dai soliti circuiti turistici si respira ancora forte l'odore delle sofferenze patite dagli ebrei ungheresi sotto il regime nazista e spesso passeggiare per le vie del quartiere ebraico col cielo grigio e il freddo che taglia il viso può essere molto affascinante.

Ponte delle catene: è il ponte più famoso di Budapest, quello che resta illuminato di notte e che compare in almeno la metà delle cartoline ungheresi. Devastato durante gli anni della guerra, fu ricostruito interamente nel 1949. Bellissimo il panorama che si gode da lassù.

Isola Margherita: è un'isola situata nel bel mezzo del Danubio su cui si trova forse il più bel parco verde di Budapest. Meta preferita degli ungheresi per pic nic e gite fuori porta, al suo interno vi sono ristoranti, bar e tanti tanti spazi all'aperto (con sorprendenti fontane!). 

Museo ebraico: si trova all'interno della Grande Sinagoga, illustra scene di vita degli ebrei ungheresi. 

Galleria Nazionale Ungherese (Magyar Nemzeti Galerìa): ubicata all'interno del Palazzo Reale di Buda, espone oggetti d'arte ungherese dal medioevo fino alla fine del Novecento.

Vaci Utca: la via dello shopping per eccellenza, interamente pedonale, affollatissima durante i saldi estivi e invernali, piena di negozi e caffè che servono dolci e torte da urlo! Ci passerete almeno una volta anche se decidete di evitarla, taglia la città e arriva fino alle rive del Danubio.

Mercato Coperto: valgono le appetitose indicazioni della sezione "mangiare"!

Il Parlamento: è indubbiamente il simbolo di Budapest, e se di giorno lo troverete imponente, di notte, mentre passeggiate sulle rive del Danubio, vi lascerà senza fiato; quattro passi lungo il fiume mentre il palazzo vi si riflette illuminato, con uno stormo di gabbiani che svolazza attorno alle sue guglie, confondendosi nella notte, lo renderà ancora più magico e romantico!

 


Torna su

Going Alone

Le dimensioni piccole e raccolte fanno di Budapest un'ottima tappa da affrontare da soli, anzi potrebbe essere la scelta perfetta per la prima esperienza di viaggio in solitaria. Portatevi un buon libro, buona musica, e il viaggio in treno (e/o aereo) volerà che è una bellezza!


Torna su

Consigli per le ragazze

Nessun consiglio in particolare, la città di notte è piuttosto sicura e silenziosa e ci è capitato anche di imbatterci più volte in uno o più poliziotti che giravano per le strade proprio per garantire maggiormente l'ordine pubblico. Valgono le solite regole del buonsenso, se si resta in centro non dovrebbero esserci problemi.


Torna su

Dintorni e prossime tappe

Se avete più giorni a disposizione e avete in mente di non fermarvi solo a Budapest,c'è solo l'imbarazzo della scelta sulle mete da raggiungere. Budapest è un ottimo punto per partire alla scoperta del resto dell'Ungheria e con comodissimi treni Intercity potrete esplorare le deliziose cittadine di Debrecen, Sopron, Laposvar e Gyula. La posizione centrale della capitale ungherese vi permetterà inoltre di raggiungere altre interessantissime capitali europee: ci sono 7 treni diretti che fanno la spola ogni giorno in circa 7 ore tra Budapest e Praga e ben 9 treni che in 2 ore e 45 minuti vi porteranno direttamente a Vienna.

Come già detto all’inizio, da Budapest partono e transitano diversi treni per la Romania. In alternativa vi sono anche alcuni bus che entrano nella regione settentrionale, per poi arrivare fino a Sighetu, nel cuore del Maramures! Questa è una possibile soluzione: http://www.edmeeatrans.ro/en/