Supplementi e prenotazioni obbligatorie

Gradimento: 
5
Average: 5 (2 votes)

Cosa è compreso nell’InterRail?
Il pass InterRail sostanzialmente corrisponde ad un biglietto ordinario di seconda classe (o di prima se viaggiate con un pass di prima classe), e non comprende prenotazioni o altri servizi accessori (come ad esempio le cuccette) che sono offerti in alcuni tipi di treni. Questi servizi vanno pagati a parte di volta in volta.

Quali sono i tipi di treno per cui non devo pagare prenotazioni o supplementi?
La situazione varia da paese a paese, ad esempio in Germania quasi tutti i treni ad alta velocità sono compresi nell’InterRail, mentre in Francia o in Olanda no. Bisogna quindi informarsi prima e verificare sugli orari o in biglietteria se il treno che si vuole prendere comporta costi aggiuntivi come prenotazioni obbligatorie, supplementi, cuccette. In linea generale tutti i treni locali e regionali non richiedono costi aggiuntivi e possono essere presi senza dover pagare niente in più.

È da sfigati prendere i regionali per risparmiare sulle prenotazioni?
Assolutamente no! Viaggiare con i treni regionali vi permetterà di vedere le nazioni che visitate da un punto di vista diverso: incontrerete famiglie, altri viaggiatori, pendolari. Cambierete treno in stazioni impensate nel mezzo del nulla o magari scoprirete magnifiche citadine che non avreste mai sognato di visitare. Le opportunità sono moltissime, bisogna armarsi di tempo, pazienza e curiosità: non mancherà certo l'avventura!

Esiste un modo per sapere cosa si paga, dove e quanto?
Sì, devi consultare la guida “informazioni ferroviarie” sempre nella sezione InterRail.

Ci sono alcuni treni su cui non è richiesta prenotazione, ma devo comunque pagare qualcosa. Perché?
La maggior parte delle compagnie nazionali sono comprese nell’offerta InterRail, ma ve ne sono alcune minori (molte in Svizzera, ad esempio) che non garantiscono il passaggio “completo” ma solo uno sconto sul biglietto normale.

L’orario ferroviario mi dà solo treni con supplementi o costi aggiuntivi, come faccio ad evitarli?
A volte i treni diretti fra città e città sono quelli che comportano più supplementi da pagare. Si può aggirare il problema organizzandosi con dei cambi di treno in località intermedie in maniera da non pagare supplementi. Sul sito delle DB www.diebahn.de è disponibile l’orario di quasi tutti i treni europei, ed è possibile fare la ricerca spuntando la voce “tutti senza ICE” che è il nome tedesco per l’alta velocità. In questo modo si scremano la maggior parte dei treni con prenotazione o supplementi obbligatori. Evitando i treni a prenotazione a prenotazione obbligatoria si allungano i tempi di viaggio, ma si aggiunge molta più avventura e si ha la possibilità di visitare fra un cambio e l’altro altre località “minori” che spesso si rivelano delle vere chicche!

Ho provato a fare la ricerca spuntando “tutti senza ICE” ma mi elenca ancora treni a prenotazione obbligatoria…
In questo caso prova a spuntare anche la casella “solo trasporto locale”, dovresti selezionare solo quei treni che sicuramente non hanno prenotazioni obbligatorie.

L’orario ferroviario dice che la prenotazione è “consigliata”, significa che è obbligatoria?
Assolutamente no, se la prenotazione è obbligatoria è indicata come tale. Se è consigliata se ne può fare a meno.

Se proprio devo prendere un treno a prenotazione obbligatoria, dove posso comprarla?
È sufficiente andare in una biglietteria, presentare il proprio pass InterRail e chiedere la prenotazione per il collegamento desiderato.

Con quanto anticipo è necessario prenotare?
Anche qui, dipende. Sulle tratte più frequentate (Parigi-Amsterdam potrebbe essere una di queste) in alta stagione è necessario prenotare con qualche giorno di anticipo per trovare posto.

Il treno non è a prenotazione obbligatoria, non ho prenotato ma è tutto pieno, che faccio?
Normalmente è possibile salite lo stesso, accettando di arrangiarsi a viaggiare seduti nel corridoio, nel bagagliaio o imboscandosi (se c’è) in carrozza ristorante.

Esistono treni notturni senza prenotazioni obbligatorie?
Sono molto pochi, normalmente è richiesta la prenotazione di almeno il posto a sedere. Anche qui va verificato di caso in caso.