InterRail, come funziona, tipi e prezzi

Gradimento: 
5
Average: 5 (2 votes)

Di seguito la nostra guida per FAQ per capire meglio cosa è l’InterRail e come funziona. Se siete alle primissime armi vi consigliamo di consultare la sezione “Prima Volta” che trovate in Homepage.

Cos'è l'interRail?

L'InterRail è un biglietto ferroviario che consente la libera circolazione all'interno del Paese (o dei Paesi) per cui è stato emesso su tutti i treni delle compagnie partecipanti all’offerta. Il biglietto, che viene chiamato anche “pass InterRail”, ha validità da un giorno stabilito da chi lo compra e non dalla data d'acquisto. La data di inizio di validità del biglietto è scelta liberamente dal viaggiatore, purché non sia posteriore di 3 mesi alla data di acquisto.

Se volete sapere meglio cos’è l’interrail e cercare ispirazioni, consultate i nostri Diari di viaggio, per scoprire cos’è vivere l’interrail, da chi l’interrail già l’ha fatto: l’interrail secondo noi!

Chi può fare l'InterRail?

Tutti, purché residenti da almeno sei mesi in un paese europeo (Albania, Andorra, Austria, Belgio, Bielorussia, Bosnia-Erzegovina, Bulgaria, Cipro, Città del Vaticano, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda, Isole Faeroer, Italia, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Macedonia, Malta, Moldavia, Monaco, Montenegro, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Russia, San Marino, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia, Ucraina, Ungheria) e in possesso di un documento valido per l’espatrio, il cui numero verrà annotato sul pass InterRail. Le ferrovie dei paesi europei che non partecipano alla Comunità Inter-Rail non vendono il Pass. Chi risiede in questi paesi può rivolgersi alle agenzie di viaggio che siano state autorizzate alla vendita.

 

Quanti tipi di InterRail ci sono?

Esistono sostanzialmente due tipi di pass InterRail:

  • Global Pass, che consente di circolare liberamente in tutti i paesi aderenti all’offerta;
  • One Country Pass che consente la circolazione solo all’interno di un singolo paese.
I paesi in cui è possibile fare l’InterRail sono: Francia, Germania, Gran Bretagna, Norvegia, Svezia, Austria, Belgio, Olanda, Lussemburgo, Finlandia, Grecia, Irlanda, Italia, Spagna, Svizzera,Croazia, Danimarca, Grecia, Ungheria, Polonia, Portogallo, Romania, Bulgaria, Repubblica Ceca, Macedonia, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Turchia, Bosnia. Dal 2007 non esistono più le zone. Le zone servivano per raggruppare paesi vicini (ad esempio la zona E era Francia, Belgio, Olanda, Lussemburgo).

L’InterRail costa uguale per tutti?

No, il prezzo varia in relazione al tipo di pass, alla durata e all’età dei passeggeri (il pass InterRail è un biglietto nominativo e non è cedibile). Ci sono 4 tipi di Inter-Rail a seconda della fascia di età:

  • InterRail CHILD (per i bambini 4-11 anni)
  • InterRail YOUTH (per tutti quelli che hanno meno di 26 anni)
  • InterRail ADULT (per chi ha più 26 anni ma meno di 60)
  • InterRail SENIOR (per chi ha più di 60 anni)
Tutti gli InterRail sono disponibili di prima o seconda classe, tranne InterRail Youth (26-60 anni) che è disponibile solo di seconda classe.

Faccio l’inter-rail nel periodo in cui compio gli anni: è un problema?

Sì e no. Il regolamento dice che il viaggiatore non deve aver ancora compiuto il 26° anno di età il primo giorno di validità del Pass Youth. Se compio gli anni il 26 marzo, ad esempio, ciò che importa non è quando acquisto il biglietto, ma la data di inizio validità indicata sul Pass: se il primo giorno in cui l’InterRail è valido è anteriore al 26 marzo, posso usare uno Youth, anche se poi il primo viaggio lo effettuo, per ipotesi, il 27 marzo. 

Quanto dura l’InterRail?

La durata del pass InterRail è variabile. Il Global Pass, valido per tutti i paesi è disponibile in due versioni:

  • Continuous, significa che è possibile viaggiare liberamente in treno in qualunque giorno nell’arco di validità del biglietto. Ad esempio se è un continuous da 15 giorni significa che posso viaggiare in qualunque giorno dei 15 in cui il pass InterRail è valido;
  • Flexi, è disponibile in 2 varianti (5 giorni su 10 oppure 10 giorni su 22), significa che si ha un numero limitato di giorni di utilizzo nell’arco del periodo di validità. È il viaggiatore che sceglie in quali giorni viaggiare, annotandoli direttamente sul biglietto.
Il One Country Pass (corrispondente al vecchio pass Eurodomino) consente di viaggiare solo all’interno di un dato paese a scelta, ed è disponibile solo in forma Flexi per 3, 4, 6 oppure 8 giorni nell’arco di un mese 

Quanto costa l’InterRail?

Il prezzo dell’InterRail dipende:

  • dal tipo di pass (Global o One Country)
  • dalla classe scelta (prima o seconda)
  • dall’età del passeggero
  • dalla sua durata.
Per comodità elenchiamo solo i prezzi del Global Pass, sia Continuous sia Flexi, i prezzi di prima classe sono fra parentesi: InterRail YOUTH (per tutti quelli che hanno meno di 26 anni), se volete quello di prima classe dovete acquistare a tariffa “adult”
  • 5 giorni su 10 € 184 
  • 10 giorni su 22 € 269 
  • 15 giorni € 312 
  • 22 giorni € 345 
  • 1 mese € 442 
InterRail ADULT (per chi ha più 26 anni ma meno di 60)
  • 5 giorni su 10 € 281 (441)
  • 10 giorni su 22 € 399 (628)
  • 15 giorni € 442 (694)
  • 22 giorni € 517 (812)
  • 1 mese € 668 (1050) 
InterRail SENIOR (per chi ha più di 60 anni)
  • 5 giorni su 10 € 253 (397)
  • 10 giorni su 22 € 360 (565)
  • 15 giorni € 398 (626)
  • 22 giorni € 466 (732)
  • 1 mese € 602 (946)
 InterRail CHILD (per i bambini 4-11 anni)
  • 5 giorni su 10 € 141 (221)
  • 10 giorni su 22 € 200 (314)
  • 15 giorni € 221 (347)
  • 22 giorni € 259 (406)
  • 1 mese € 334 (525)
 

Dove si acquista il biglietto?

In tutte le principali stazioni FS e nelle agenzie viaggi abilitate ed è anche possibile acquistarlo online tramite sul sito dell’ente gestore all’indirizzo http://italiano.interrail.eu/enit/interrail-passes/interrail-global-pass per i Global pass e all’indirizzo http://italiano.interrail.eu/enit/interrail-passes/one-country-pass per il One Country pass. Il biglietto vi verrà spedito a casa tramite corriere. Per acquistare il biglietto Inter-Rail è necessario presentare un documento di identità valido per l'espatrio (carta di identità o passaporto). Il numero del documento di identità verrà annotato sul biglietto e quindi dovrà essere presentato, se richiesto, insieme al biglietto stesso.

Cosa mi viene dato al momento dell'acquisto?

Insieme al Pass viene consegnata una "Guida del Viaggiatore", che contiene informazioni utili per utilizzare al meglio il tuo Inter-Rail. Il Pass InterRail deve essere inserito nella sua copertina, che reca il logo ufficiale InterRail. Nella copertina del Pass Globale è inserito un questionario che le ferrovie ci chiedono di compilare per conoscere meglio le nostre abitudini di viaggio. Tutti coloro che restituiscono il questionario compilato (la spedizione è assolutamente gratuita) riceveranno un piccolo regalo di ringraziamento da parte delle ferrovie. La copertina è considerata parte integrante del biglietto e vi devono essere segnati i treni che via via si prendono.

Solo i cittadini europei possono acquistare il pass inter-rail?

Sì! Per i viaggiatori extracomunitari esiste il Pass Eurail. Molto simile all'inter-rail ma con prezzi più alti. Un sito utile: www.eurail.com.

Se compro il pass globale posso viaggiare anche nel paese in cui risiedo?

No! L’offerta Inter-Rail Globale non può essere utilizzata nel paese in cui risiede il viaggiatore. Ciascuna impresa ferroviaria partecipante stabilisce particolari condizioni di favore, che non possono essere inferiori ad una riduzione del 30% sulla tariffa piena, per i viaggi in treno effettuati dal luogo di residenza del viaggiatore al confine e viceversa. Il raggiungimento del confine con sconto è forse il punto più spinoso dell'InterRail, vi consigliamo spassionatamente di leggere l'apposita guida sull'argomento, la trovate qui su www.inter-rail.it in homepage>InterRail>Come raggiungere il confine.

Nel pass globale flexi e nel one country pass come indico il giorno di inizio del viaggio?

I possessori di Pass Globale Flexi o di One Country Pass, prima di iniziare il viaggio nel giorno prescelto devono trascriverne la data nella prima casella utile del calendario dei giorni flessibili stampato sul biglietto. Tuttavia, se il primo viaggio della giornata viene effettuato su un treno di notte con partenza successiva alle 19.00 e arrivo previsto dopo le 04.00 del mattino seguente, sul calendario va indicata la data del giorno seguente. Attenzione! Questa cosiddetta "regola delle 19.00" non vale per il primo giorno di viaggio, ad esempio se il primo giorno di validità del tuo pass InterRail Flexi è il 5 luglio non puoi prendere un treno che parte il 4 luglio alle 19.40 e arriva alle 06.30 del 6 luglio mattina, pretendendo di segnare sul biglietto solo il 5 luglio perché il pass è valido dalle 00.01 del 5 luglio e quindi il percorso fatto dalle 19.40 alle 24.00 del 4 luglio non sarebbe coperto dal pass. Se si effettua un percorso marittimo, si può indicare sia la data del giorno di partenza che quella del giorno di arrivo. Ovviamente, nella data non segnata non si possono effettuare percorsi in treno. Ad esempio, se parto da Bari il 15 giugno e arrivo a Patrasso il 16, posso scrivere o 15/6 o 16/6, però se scrivo 15/6 in quel giorno posso viaggiare in treno, ma non posso farlo il 16 e viceversa.

____________________________________________________________________

Potrebbero interessarti anche:

Guida al primo interrail

Come riconoscersi in interrail: L'alberello!

Scegliere il sacco a pelo, lo zaino, la tenda

Dal forum:

Viaggiare col biglietto interrail

Compagni di Viaggio

Dubbi e paure