Guide Inter-rail

Ciao a tutti è da un pò che volevo condividere il mio viaggio con qualcuno... ed eccomi qui ;)

Questo Interrail l' abbiamo fatto io e un mio amico ad Agosto 2014 per una durata di 20 giorni (10 giorni di viaggio)

Iniziamo:

Viaggio 1 Ventimiglia 7:50 - Barcellona Sants 22:19 09/08/2014

Ventimiglia - Nizza Ville

Nizza Ville - Marseille Charles

Merseille Charles - Perpignan

Perpignan - Port Bou

Port Bou - Barcellona Sants

La città alternativa per eccellenza! Pochi luoghi nel continente europeo possono aspirare a questo titolo! Un flusso continuo di persone che sognano e cercano qualcosa di diverso si riversa nella capitale olandese, ma sarebbe un errore pensare che questa sia l’unica attrattiva: luce, eventi culturali, mercatini, musei bellissimi, locali per uscire la sera, passeggiate, parchi... Insomma Amsterdam non è solo coffee shop e prostitute in vetrina!

La capitale Greca.

Barcellona, città frenetica e vitale: chi non vi ha mai passato un fine settimana? Conosciuta per i mille divertimenti notturni, come città che non dorme mai! Ma il divertimento è solo uno degli aspetti di Barcellona.

Basilea è certamente una città che merita di essere visitata da chi ha intrapreso un interrail nell'Europa Centrale. Se non altro, per l'estrema cordialità degli abitanti, i quali godono in media di un livello di istruzione altissimo. Non è raro trovare persone che parlano correntemente tedesco, inglese e francese.

Belfast è la capitale dell'Irlanda del Nord, colpita profondamente dai violenti conflitti degli anni passati.

Belfast è la città degli splendidi murales, che raccontano le vicissitudini delle persone che hanno vissuto sulla propria pelle gli anni terribili dei Troubles.

Belfast è la città del Titanic, dove il transatlantico venne costruito prima di partire per il suo primo e ultimo viaggio.

Belfast è la città delle contraddizioni: il centro, moderno e futuristico, e la periferia, dove il recente passato ha lasciato tracce indelebili.

A Berlino i segni della divisione e della storia sono ancora presenti ovunque, ma in un caleidoscopico mondo pieno di artisti ed eventi dai più alternativi ai più classici. In rapporto alla sua importanza e dimensione, la capitale della Germania è oggi una città molto economica per gli standard europei: qui il divertimento è a buon mercato, e proprio questo ne fa una delle città più amate dai giovani, dagli studenti, dai backpackers e in particolare dagli Interrailers. Ma la diversità è tangibile anche rispetto a tante altre città della Germania.

Bruxelles è una città surreale, una delle più difficili da inquadrare, ma proprio per questo estremamente affascinante.

E’ strano pensare che in una sola città possano convivere il concetto di Europa unita e i mille contrasti tra i suoi abitanti: ciò fa di questa “capitale d’Europa” un gioiello davvero raro, tutto da scoprire.

Difficile sintetizzare in poche righe quello che si può trovare in una città come Budapest: troppo spesso sottovalutata dai viaggiatori europei (che sono ben felici di ricredersi, al ritorno dai loro viaggi nella "Parigi dell'Est"), la capitale ungherese è il posto ideale per piacevoli passeggiate all'aperto, tra ampi viali, verdissimi parchi e le armoniose architetture che si affacciano sul Danubio. Sempre più vivace la vita notturna, che spazia dall'opera al teatro, dai nightclubs ai balletti, fino alle discoteche, tra le più cool d'Europa.

København più che una città è una perla, incastonata fra la Danimarca e il mare, fra l'Europa continentale e la Scandinavia: sì perché basta prendere un treno e sferragliando sul ponte sullo stretto dell'Øresund in 15 minuti siete già di là dal mare, in Svezia. Quando sbarcherete in questa città nella sua incantevole stazione tutta di legno (meriterebbe il viaggio solo per quello), lo capirete da subito che c'è qualcosa di diverso e di caratteristico rispetto all'Europa che avete visto finora.